L’Ascoltatore Medio: Riviera + Havah + Autunno

Live al Free Ride dei Riviera, Havah e Autunno

7 Marzo 2015

Usurpo indegnamente la rubrica inaugurata da Marta per confermare quanto l’essere trascinati a destra e manca dal consorte a vedere e sentire gruppi sconosciuti sia un disagio condiviso. Gli ascoltatori medi sono in mezzo a voi.

Questa volta una nutrita delegazione Ephebica si è spinta fuori dalla conca, in quel di Perugia, precisamente al Free Ride, per sentire Autunno, Havah e Riviera.
Serata ricca e ruspante, non trovo aggettivi migliori per definirla. Arriviamo al locale quando gli Autunno avevano già iniziato, carichissimi e supportati da un pubblico coinvolto e caciarone all’inverosimile. Grezzi e coinvolgenti, sono solo in due ma in quanto a cattiveria genuina fanno per mille. Non avevo mai sentito gli Autunno prima, quindi a un certo punto (ricordatevi che sono sempre un ascoltatore medio) ho rivolto l’attenzione a un gruppetto di ragazzini assai fomentati e intenti a pogare addosso al loro amico Jimmy che sarebbe partito nei giorni seguenti. Beata gioventù!
Comunque, giusto il tempo di un breve cambio-palco (in realtà tutti i gruppi hanno suonato a terra, ma avete capito cosa intendo) ed arrivano gli Havah. In questo caso ero preparata: ho apprezzato molto i loro ultimi due dischi e da tempo aspettavo l’occasione di sentirli dal vivo. Il primo ascolto darà inizio a un loop infinito, vi avviso: suoni pieni, distorti e a tratti contorti, testi brevi ma non per questo insipidi. Tutto questo è stato confermato ed esaltato dal live.

Seconda pausa, la gente si disperde e riesco ad appollaiarmi su uno sgabello al lato della sala. Posto privilegiato per assistere al ritorno di Jimmy e dei suoi amici, più fomentati di prima, coinvolti in un pogo spietato durante i Riviera. Urlati, viscerali e comunque melodici; insomma, ci sono piaciuti assai. Tuttora mi chiedo come il bassista, che suonava dando le spalle al pubblico, sia uscito illeso dal macello che si stava consumando dietro di lui.

In estrema sintesi, se cercate qualcosa da urlare e urlarvi addosso con tutto il cuore, avete trovato il trittico perfetto. Se capitano dalle vostre parti non lasciateveli scappare.

No, non so dove sia andato Jimmy, e sì, vorrei tanto saperlo.

Uscite dalla mediocrità, andate preparati:
riviera by riviera
durante un assedio by HAVAH
autunno by AUTUNNO

Update: A pochi minuti dalla pubblicazione dell’articolo, scopriamo che Jimmy in realtà si chiama Gimmi e al momento si trova a Perth.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*