King Mooses, Another Plastic Sunday

Another Plastic Sunday è il titolo del primo atteso album dei King Mooses, band indie/alternative rock
già vincitori di Umbria Rock nel 2017.


L’Album si suddivide in 13 tracce dalle diffuse ed evidenti sonorità brit e tutti i brani sono scritti in lingua inglese.

La scelta stilistica di passare dalle ballate ai pezzi di più spiccata influenza punk è, a mio avviso, molto
azzeccata visto che si parla di un disco che contiene ben 13 tracce.. scelta decisamente coraggiosa e
vintage (passatemi il termine ma lo uso per intendere la fiducia che si ripone nell’ascoltatore che ancora
ascolta i dischi di più di 10 tracce).

Tra i brani che hanno lasciato un segno nel mio personale repertorio sicuramente c’è A Thorn Inside
(traccia numero 2) che si aggiudica un posto d’onore tra i miei brani preferiti in assoluto del 2018.
(tant’è che ci sto facendo anche una cover, rischiando anche che mi denuncino i King Mooses, ma
questo non conta) che inizia con un dolce arpeggino di chitarra alla Buddy Holly per poi entrare in una
melodia più sostenuta che accompagna fino all’apertura di un ritornello veramente eccezionale.

Dopo la fine della mia sviolinata ai King Mooses riguardo il mio pezzo preferito del 2018, credo che, in
verità, tutto il resto dell’album sia un bellissimo susseguirsi di sonorità vicine ma mai simili e scontate
che si intersecano in una rete sonora che spazia dalle sonorità più teenage rock di In The City alle più
emotive melodie di una ballata come Escape.

Un ottimo disco che invoglia all’ascolto ripetuto nel quale le 4 figure di Fabio, Michele, Simone e Daniele seppur così diverse si mescolano fino ad arrivare alla creazione di questo disco che veramente vale la pena ascoltare.

Formazione
Fabio Deriu: chitarra
Michele Deriu: batteria
Simone Betti: basso
Daniele de Marinis: voce e chitarra

Link: Sito, Facebook, Spotify

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*